Condannato uno studente a risarcire la professoressa di matematica con 10.000,00 euro: la aveva molestata con “decine di telefonate al giorno, anche in ore notturne … per oltre un anno”.

Il ragazzo, individuato in seguito ad intercettazioni telefoniche, era stato accusato dei reati di molestia e diffamazione: per quanto i reati siano stati dichiarati estinti per prescrizione, la condanna al risarcimento dei danni è invece stata confermata con sentenza 11211/2017 della Corte di Cassazione.

Avv. Guendal Cecovini Amigoni

Studio Legale DDF Avvocati

Trieste – Gorizia – Udine

Avv. Guendal CECOVINI AMIGONI diritto civile (immobiliare, condominio, locazione, famiglia, successioni)